BLU&news
A Compagna

A Giangi Razeto il Premio intitolato a Enrico Carbone e Maria Grazia Pighetti

La F.lli Razeto & Casareto è una di quelle aziende che con la propria produzione di altissimo profilo tecnico e soluzioni di design che possono arrivare fino all’elaborazione di progetti full custom, può essere considerata una tipica griffe del Bello e Ben Fatto italiano, cioè emblema del successo che il Made in Italy riscuote in ogni parte del mondo

Un anno da incorniciare il 2017 per la F.lli Razeto e Casareto, culminato con la consegna del
Premio A Compagna al “manager artista” dell’azienda sorese

Giangiacomo all’anagrafe, per tutti gli altri è Giangi e col fratello Andrea Razeto condivide il ruolo di “front man”, sempre in prima linea nei contatti col mondo imprenditoriale e con i clienti di un’azienda quasi centenaria e dunque storica, che opera nell’hinterland genovese, a Sori. Specializzata nella costruzione di accessori per lo shipping e la nautica da diporto, soprattutto serramenti e maniglie per mobili e porte, la F.lli Razeto & Casareto – di cui sono rispettivamente l’anima creativa, Giangi, e lo stratega marketing e commerciale, Andrea – è una di quelle aziende che con la propria produzione di altissimo profilo tecnico e soluzioni di design che possono arrivare fino all’elaborazione di progetti full custom, può essere considerata una tipica griffe del Bello e Ben Fatto italiano, cioè emblema del successo che il Made in Italy riscuote in ogni parte del mondo. Tale doverosa presentazione spiega il “Premio A Compagna”, intitolato a Enrico Carbone e Maria Grazia Pighetti, che lo scorso 30 novembre presso l’Aula San Salvatore dell’Università di Genova, è stato consegnato proprio a Giangi Razeto.
A Compagna è un’associazione che promuove, col patrocinio della Regione Liguria, le peculiarità del territorio di Genova, la conservazione dei valori di quella terra e in primis dell’idioma “de Zena”, dando lustro, cioè evidenziando e premiando ogni anno, da quarant’anni, i genovesi che contribuiscono col loro lavoro, con le loro attività, alla promozione della “genovesità” nel mondo.
Per l’edizione 2017 del Premio, Giangi Razeto è stato dunque selezionato fra i migliori
genovesi, espressione e artefice del successo della sua azienda, in un settore dove il made in
Italy ha un ruolo preminente al mondo ovvero quello della cantieristica nautica e navale. Un
riconoscimento importante, che giunge al termine di un anno estremamente positivo per il
“manager artista”, dalla cui sensibilità e visione scaturiscono concept capaci di fare tendenza,
e soprattutto per la F.lli Razeto & Casareto, grazie alla quale tali progetti diventano poi
prodotti vincenti sul mercato.
Lo scorso marzo, nell’ambito dell’Italian Design Day organizzato dal Ministero degli Affari
Esteri, iniziativa volta a promuovere la qualità dei prodotti italiani, l’azienda sorese era stata
infatti già scelta, assieme ad altre cento realtà produttive italiane, come ambasciatrice del
made in Italy nel mondo. Iniziativa, quella, culminata con una “lectio” tenuta da Giangi Razeto
presso l’Ambasciata d’Italia a Malta, di fronte a una nutrita platea d’imprenditori e studenti.
Un evento nato per illustrare i valori del design italiano in senso lato e, più specificamente,
quelli assunti nell’ambito della nautica, attraverso la presentazione di un oggetto simbolo
della produzione della F.lli Razeto & Casareto: le maniglie della serie “Tribute” che interpretano il lusso e l’esclusività in tutte le sue sfumature.
Altro momento di questo 2017 da ricordare per l’azienda sorese, è stato durante il Salone di
Genova di settembre. “Premiata per aver migliorato la funzionalità di un componente
tradizionale dell’arredo, nella continua ricerca delle migliori prestazioni a bordo.”
Questa, infatti, la menzione che la giuria del Premio ADI ha riservato alla “Soft Close Flush
Lock”, un’innovativa chiusura di sicurezza per cassetti dotati di meccanismo “soft close”,
specificamente ideata per lo yachting e portata al debutto dalla F.lli Razeto & Casareto proprio
in occasione del più importante salone nautico italiano. Il suo meccanismo di chiusura ne impedisce lo sblocco accidentale in caso di navigazione con barca sbandata, condizione
normale per uno scafo a vela, azzerando di fatto le possibilità di pericolose e improvvise
aperture, per la salvaguardia dell’equipaggio. Un premio di spessore internazionale, perché
conferito da una giuria di esperti capitanata da Luisa Bocchietto, Presidente della World
Design Organization, bissato poco dopo dalla nomination che la stessa chiusura Soft Close
Flush Lock ha avuto dalla giuria del DAME. Si tratta del Design Award più importante nello
specifico ambito degli accessori nautici, consegnato ogni anno in occasione del METS Trade di
Amsterdam.
Una serie di riconoscimenti che hanno dunque dato lustro e risalto mediatico all’attività della
F.lli Razeto & Casareto, un’eccellenza genovese, una realtà vincente del made in Italy nel
mondo.